Agriturismi e bandiere blu: mare e natura, perchè no?

.

Come ogni anno il mese di giugno è stato caratterizzato dall’assegnazione delle oramai tradizionali “Bandiere blu” alle eccellenze del mare italiano. 110 sono stati i comuni italiani ad essere onorati dal riconoscimento: 39 al sud, 37 al centro, 35 al nord, 6 per le isole. Il numero si riduce di poco, solo 3 unità, rispetto al 2009.

Molte volte però queste spiagge vengono prese d’assalto dal turismo di massa ed è praticamente impossibile arrivarci senza ore ed ore di coda in auto sotto il sole d’agosto, respirando un bel po’ di smog: molti rimpiangerebbero l’ufficio! Perchè allora non rifugiarsi un agriturismo a poca distanza da una di queste meravigliose spiagge? Vi facciamo qualche esempio:

Tenuta Stoccatello, Menfi (Agrigento). Spa, massaggi, bagno turco e cromoterapia a poca distanza dalle spiagge di Porto Palo.

Agriturismo Saltara, Santa Teresa Gallura (Olbia-Tempio). L’ospitalità è assicurata da bungalows in legno in un tranquillo bosco di lecci.

La Realidad, Finale Ligure (Savona).  L’agriturismo sorge sul pendio di una collina dalla quale si ammira una splendida vista sulla costa di Finale Ligure.

Ca’ Lealtà, Caorle (Venezia). A pochi chilometri dalle spiagge bianche del comune di Caorle e dall’omonima laguna, parco marino protetto ideale per il bird-watching.

Agriturismo Montecorbo, Massa Lubrense (Napoli). L’agriturismo, tenuta storica e nobiliare,  sorge nel cuore della Penisola Sorrentina, nel Parco Naturale di Punta Campanella.

Masseria Limbitello, Melendugno (Lecce). Antica Masseria salentina risalente al ‘700. Totalmente nella bianca pietra leccese, è a poca distanza dalle spiagge di Melendugno e Torre dell’Orso.

Agriturismo Zorzo, Grado (Gorizia). Casa poderale del Friuli, nel cuore della Laguna di Grado e dalle omonime spiagge. È uno splendido punto di osservazione per la fauna locale, che sosta anche nel laghetto artificiale nel terreno della proprietà.
Agriturismo Suffeudo, Cirò Marina (Crotone). Antica masseria calabrese in Pietra oggi dedita all’agricoltura biologica,  a poca distanza dalla splendida spiaggia di Cirò, bandiera blu ininterrotta dal 2001.



Pubblicato in: Turismo rurale, Viaggi

Tags: , ,

Post relazionati

  • Alla scoperta del cuore verde dell’Emilia Romagna
  • Passione per il tartufo? Scopri la Fiera del Tartufo bianco d’Alba 2013
  • I Comuni più ricercati dell’estate 2011
  • Pubblica un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Potrai usare il seguente codice HTML:
    <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

    *