Gli agriturismi nelle Colline del Chianti non sono mai stati così vicini

.

Le Colline del Chianti sono una zona rinomata per le vacanze in agriturismo. Potremmo definirla una piccola catena montuosa tra le province di Firenze e Siena. Per rendere più semplice la ricerca di una destinazione per le tue vacanze, abbiamo creato un filtro specifico nel nostro portale per visualizzare con un solo click tutti gli agriturismi nelle Colline del Chianti.Le origini. Nel 1384 la Repubblica di Firenze istituì la Lega del Chianti, una delle “province controllate” per poter meglio difendere il territorio dagli attacchi dei territori vicini, principalmente Siena. La Lega includeva solo il “nocciolo storico” di quelle che oggi conosciamo come le Colline del Chianti, ovvero i Comuni di Gaiole, Radda e Castellina, che attualmente formano parte della sottozona del “Classico del Chianti”.

Il territorio è conosciuto in tutto il mondo per le sue dolci colline e per la produzione del suo vino, il Chianti Classico DOCG. Il panorama è tutto un susseguirsi di borghi medievali e fortificati, tipici casolari di campagna e amplie distese di vigneti ed uliveti. Parliamo della Toscana da cartolina, delle viste famose in tutto il mondo.

Cosa vedere. L’itinerario tipico per visitare le Colline del Chianti non può che partire da Greve in Chianti, la porta naturale a nord sulla via Chiantigiana, che unisce Firenze a Siena. Il borgo è famoso per la sua piazza a forma di triangolo allungato: questa piazza, circondata da suggestivi portici, ha da sempre esercitato la funzione di mercatale, il più importante e storico della zona. Uno dei lati della piazza è occupato dalla Propositura di Santa Croce, la chiesa principale del borgo.

Castellina in Chianti è uno splendido paesino a poca distanza da Greve, caratterizzato da numerose tracce della colonizzazione etrusca come il tumulo di Montecalvario, antica tomba molto ben conservata, e la necropoli del Poggino. Il borgo ha conosciuto il suo massimo sviluppo in epoca medievale: da visitare la rocca, sede del Museo archeologico del Chianti senese.

Radda in Chianti ha avuto nel Medioevo una grande importanza strategica per la Repubblica di Firenze, tanto da essersi dotata di un’imponente cinta muraria. Oggi possiamo ammirare però solo qualche torretta e brevi tratti delle mura, specie in corrispondenza con i giardini pubblici. Da visitare il Palazzo del Podestà e la ghiacciaia, antica struttura seminterrata a forma di tronco di cono dove veniva immagazzinata e pressata la neve invernale.

Da visitare anche Gaiole in Chianti, con il suo Castello di Brolio, Barberino Val d’Elsa con il suo borgo medievale di Semifonte, degno rivale di Firenze e per questo conquistato e raso al suolo, Castelnuovo Berardenga con il Parco sculture del Chianti,  mostra permanente di installazioni e sculture contemporanee integrate in un bosco di querce e lecci.

Questa splendida zona non è solo vino ma trasuda storia e cultura, natura e tranquillità: è il momento di ricercare il tuo agriturismo nelle Colline del Chianti e riprenderti il tuo tempo!



Pubblicato in: Viaggi

Tags: , , ,

Post relazionati

Pubblica un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Potrai usare il seguente codice HTML:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


  1. Lory dice:

    L’agriturismo offre un’accoglienza calda e cordiale perché si è ospiti di una famiglia felice di condividere con gli ospiti i frutti di ciò che, oltre ad essere un lavoro, è una passione e uno stile di vita.
    Come per l’agriturismo Le Querciole a Montaione (Firenze) dove la proprietaria Gloria (che ho avuto il piacere di intervistare) dedica tutta se stessa alla sua attività. Qui puoi trovare la sua video intervista:http://tuscanyholidaysmontaione.blogspot.it/2012/06/azienda-agrituristica-le-querciole-le.html
    Lory