In agriturismo a Calcata, un borgo da visitare a due passi da Roma

.

Calcata è uno splendido villaggio medievale in provincia di Viterbo, a soli 50 chilometri da Roma ed immerso nel verde lussureggiante del Parco regionale della Valle del Treja. È la destinazione ideale per un week-end in agriturismo, alla scoperta del borgo e delle attività concentrate nei paraggi, per scappare dallo stress della capitale!Cosa vedere a Calcata Viterbo agriturismi - Foto CC di Nettaphoto

Calcata sorge su una rupe tufacea, come su uno scoglio sul mare verde della vegetazione tutt’attorno, ed è circondato dalle mura dell’antico castello. Prima della seconda guerra mondiale Calcata versava in misere condizioni: le frequenti frane lungo il costone di tufo costrinsero molti degli abitanti a trasferirsi a Calcata Nuova, agglomerato di case poco distante costruito ad hoc.

L’antico borgo sarebbe dovuto addirittura essere demolito, per l’effetto di una legge speciale del regime fascista sui borghi terremotati, ma fortunatamente una nuova norma degli anni 90 ridiede speranza al paesino, che intanto era già stato rimesso in sicurezza e ripopolato da artisti da tutto il mondo, che avevano qui creato i loro laboratori creativi e le loro abitazioni, spesso scavate nel tufo. La popolazione attuale? 70 residenti da tutto il mondo!

Al borgo si accede da una sola grande doppia porta e solamente a piedi. Assolutamente da visitare i due palazzi storici del borgo: il Palazzo Baronale e la chiesa di San Cornelio e Cipriano, entrambi di origine rinascimentale. Sarà un piacere passeggiare per le strette viuzze di Calcata, lastricate utilizzando i grossi ciottoli del vicino fiume Treja, una ragnatela di salite e discese tra le antiche case in pietra e scavate nel tufo.

Preparatevi a restare a bocca aperta davanti a suggestive installazioni artistiche dei residenti, agli spettacoli degli artisti di strada e alla cordialità degli abitanti, disponibilissimi a raccontarvi la storia del borgo passando per le singole e curiose avventure personali.
Una chicca: assolutamente da provare la passeggiata notturna per i vicoli di Calcata che si illumina dei colori caldi delle luci soffuse sul tufo rosso e vi riempie del suo silenzio, veramente magico.artisti di strada a Calcata. Foto CC dal Flickr di Centrifuga

Cosa vedere nei paraggi. Calcata sorge all’interno del Parco Regionale della Valle del Treja, 650 ettari di boschi di querce, pareti verticali scavate dal passaggio del fiume, piccole cascate. Nel parco sono ben visibili antiche tracce della presenza dell’uomo che vanno dalle caverne dell’età del bronzo fino a ruderi etruschi e romani. Assolutamente da non perdere Opera Bosco, un vero e proprio museo sperimentale all’aria aperta, occupa due ettari di bosco del parco regionale che circonda Calcata. Il percorso nel verde è caratterizzato da numerose opere d’arte realizzate con i materiali della zona e naturali, da osservare nel loro ciclico disfarsi nel tempo.

Allontanandoci pochi chilometri è possibile visitare i laghi di Trevignano, Martignano e Bracciano, visitare Viterbo o scalare la vicina montagna di Soratte, montagna calcarea cara a Orazio e perfetta per il trekking, tra antichi santuari, eremi e chiesette.
In zona sorgono numerose strutture rurali che, oltre a farvi sentire perfettamente in armonia con la rigogliosa natura della zona, saranno ben liete di fornirvi documentazione ed informazioni sulla zona: dai un’occhiata ai nostri agriturismi vicino Calcata.



Pubblicato in: Itinerari

Tags: , , ,

Post relazionati

Pubblica un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Potrai usare il seguente codice HTML:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*