Come riutilizzare i fondi di caffè

.

Siamo i terzi consumatori al mondo di caffè. Ognuno di noi in media beve 3 tazzine di caffè al giorno: ci superano solo i tedeschi con 5 e gli americani, con 3,2 tazzine.
Non è che bere troppi caffè faccia bene (e ce lo dice anche Lello Arena in “Scusate il ritardo“), ma alzi la mano chi non adora l’odore di caffè di prima mattina. Pensiamo però alla quantità immensa di fondi di caffè che ogni giorno finiscono nella pattumiera, perchè non farne un secondo uso?Impariamo a riutilizzare i fondi del caffè | foto CC dal Flickr di Framino

In cucina. Senza far uscire i nostri amati fondi di caffè dal loro ambiente naturale, sono utilissimi per eliminare i cattivi odori dal frigorifero (nel fondo del quale lasceremo una tazzina colma) e dalla pattumiera (idem). Hai cucinato pesce e non riesci  ad eliminare quel delicato odore dalle pentole? Prova a strofinarci sopra il fondo del caffè che hai gustato a pranzo e successivamente procedi con il normale lavaggio. Ultimo consiglio: fatto scendere giù per lo scarico del lavandino il fondo del caffè aiuta a prevenire i cattivi odori e gli intasamenti.

In giardino. I fondi di caffè sono un ottimo fertilizzante per le piante ed i fiori che crescono in terreni acidi come le rose, le gardenie, le azalee. È importante però prima far asciugare la nostra polvere e non esagerare con la quantità. I nostri fondi di caffè rappresentano anche un ottimo repellente naturale per formiche, insetti, lumache e… gatti! Eviteremo così che i nostri simpatici amici utilizzino come toilette determinati angoli del nostro giardino o il nostro vaso più bello.

Fai da te. I fondi di caffè mescolati con la giusta quantità d’acqua creano un colorante perfetto per i nostri lavori di découpage, perfetto per l’effetto anticato. Strofinare la polvere usata di caffè sui graffi dei mobili in legno aiuta inoltre a nasconderne il difetto, oltre che a rimuovere possibili macchie senza utilizzare prodotti chimici.

Il caffè fa belli. La caffeina ha proprietà anticellulitiche. Perchè allora non creare una “crema di caffè” o un impacco mescolando assieme i fondi, del bagno schiuma e dell’acqua tiepida? Possiamo anche sfruttare la capacità abrasiva della polvere di caffè per esfoliare la pelle. Un impacco di fondi di caffè rende inoltre più brillanti i capelli scuri. Ricordatevi, anche per evitare di essere presi per pazzi, di concludere ogni trattamento estetico a base di caffè con una bella doccia!

Fumare fa malissimo. Il nostro consiglio finale è pratico ma non deve essere un alibi per non smettere di fumare: è possibile eliminare l’odioso e tipico odore dai nostri portacenere lasciandoci semplicemente dentro una piccola quantità, secca, del fondo della nostra moka.



Pubblicato in: Ecologia

Tags: , ,

Post relazionati

  • Ottobre: è ora di informarsi sul riciclo e sulla raccolta differenziata di qualità
  • Pubblica un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Potrai usare il seguente codice HTML:
    <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

    *


    1. Alessandro Castagnoli dice:

      utilizzando la bratta del caffe con il limone o meglio la scorza del limone non c’è bisogno di detersivo per pulire le pentole dall’olio