Rock ecosostenibile: ti suona?

.

Pensiamo ad un festival musicale nel verde: splendido scenario naturale, lontananza dallo smog della città, la musica che si propaga di prato in prato.

Concerto ecosostenibileSpesso la sola presenza di schiere di bagni chimici regala a questi eventi un’apparenza “verde”: rappresentano, al contrario, delle vere e proprie bombe ecologiche. Consideriamo la CO2 rilasciata nell’atmosfera per permettere lo spostamento del pubblico in auto fino al luogo del concerto, per alimentare i generatori di elettricità necessaria a far funzionare gli impianti video ed audio ed i giochi di luce, la quantità di carta utilizzata per la promozione dell’evento: una tragedia in termini ecologici.

L‘Osservatorio Edison e il centro studi AzzeraCO2 hanno voluto porre nero su bianco i numeri della questione, quantificando in 45 mila le tonnellate di anidride carbonica prodotta annualmente in Italia da eventi musicali, festival e grandi concerti. Parliamo della somma equivalente alla produzione annua di CO2 di seimila famiglie!

Il lavoro di queste due fondazioni non si è limitato a quantificare semplicemente il danno creato dai concerti del Belpaese ma ha prodotto tutta una serie di raccomandazioni e consigli da tenere in considerazione nella fase di allestimento e organizzazione di eventi musicali. Alcuni di essi riguardano il car-pooling per l’arrivo sul luogo del concerto, l’utilizzo di energia verde o prodotta sul luogo per alimentare gli impianti elettrici, l’abolizione dei sistemi di illuminazione tradizionale grazie all’introduzione della tecnologia led, l’utilizzo di carta reciclata per la stampa del materiale informativo e pubblicitario e una curata gestione del materiale di scarto raccolto sul luogo.

Molti già gli artisti che in Italia hanno voluto intraprendere questo cammino responsabile: Lorenzo Cherubini, Tiziano Ferro, Piero Pelù, Ligabue: la nostra nazione, una volta tanto, è in cima a questa speciale classifica avendo ridotto in pochi anni del 10% la quantità di emissioni derivate dall’organizzazione di eventi musicali.

Assistere ad un concerto organizzato e realizzato seguendo criteri di ecosostenibilità è tutta un’altra musica!

Per saperne di più: Edison-Changethemusic | AzzeroCO2 |

La foto è tratta dal Flickr di Marfis75



Pubblicato in: Ecologia

Tags: , , ,

Post relazionati

  • Più siamo, meno spendiamo!
  • Pubblica un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Potrai usare il seguente codice HTML:
    <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

    *

    1. …Suona molto bene!! 🙂