Come organizzare una scampagnata nel verde in mountain bike

.

Ritorna il bel tempo, almeno si spera, e ritorna la voglia perdersi nel verde: il sole che finalmente riscalda, i suoni della natura, la tranquillità e gli amici. Oggi vogliamo parlarvi di una divertente e sana soluzione per un week-end nel verde: la mountain bike.

In questo post non avremo ovviamente la pretesa di parlare ai professionisti della mountain bike ma agli amanti delle due ruote e della natura, delle escursioni e dell’aria pulita: uno stimolo da completare con i vostri racconti e le vostre esperienze!

Andare in bicicletta fa bene, migliora la circolazione del sangue, aumenta la nostra capacità di respirazione, ci fa bruciare calorie (in due ore consumiamo circa 500 Kcal). Pedalare in campagna è inoltre rilassante, un toccasana contro lo stress accumulato dalla vita in città. In mountain bike possiamo godere della natura seguendo il nostro ritmo, non andando mai oltre le nostre possibilità, e possiamo gestire meglio il tempo delle nostre escursioni: soste, spuntini, strade locali da percorrere senza fermarsi perché semplici collegamenti tra due panorami mozzafiato. In mountain bike si è liberi.

Una bicicletta in perfetto stato. Una buona escursione in mountain bike nel verde inizia vari giorni prima della data prevista con un’adeguata manutenzione del nostro mezzo. In caso di biciclette prese in affitto controlliamo sempre il corretto funzionamento dei freni, la pressione e l’usura dei pneumatici e regoliamo a dovere l’altezza della sella in modo da poter pedalare in tutta comodità senza distendere del tutto le gambe.

Dove andiamo di bello? La scelta della destinazione non è mai scontata e deve tener conto della difficoltà e della lunghezza del percorso che si vuole seguire, della durata della nostra escursione, del nostro stato di forma e di quello degli eventuali accompagnanti. Wikiloc è un utilissimo portale che racchiude, regione per regione, più di 23 mila escursioni differenti, a piedi o in bicicletta. Per ogni percorso possiamo visualizzare la difficoltà, il tempo di percorrenza, leggere le opinioni di altri escursionisti soffermandosi magari su fotografie e dati altimetrici: è una miniera d’oro! Anche Toprural può aiutarti grazie al filtro specifico di ricerca per gli agriturismi per escursioni in mountain bike: strutture rurali nelle vicinanze di percorsi cicloturistici o che mettono a disposizione biciclette e moutain bike.

Cosa portare con noi? È già arrivata la mattina della nostra escursione in mountain bike. Facciamo prima di tutto una ricca colazione a base di carboidrati (rapida fonte di energia) e frutta. Non dimentichiamo mai, anche in vista dell’innalzamento delle temperature, di portare con noi una buona quantità d’acqua e qualche spuntino che premierà le nostre pause. Indossiamo il caschetto protettivo, portiamo con noi una mappa della zona e dei percorsi per il cicloturismo, la nostra macchina fotografica, il telefonino ben carico. Cerchiamo di pedalare in compagnia, fa bene anche all’umore, o comunichiamo sempre a qualcuno la nostra destinazione.

Godiamoci la nostra escursione. Pedalare nel verde deve essere prima di tutto divertimento. Non chiediamo troppo al nostro corpo, non alziamoci troppo spesso sui pedali quando affrontiamo le salite e posizioniamoci correttamente in discesa per non perdere l’equilibrio. Respiriamo a pieni polmoni, scattiamo fotografie durante le pause, non stanchiamoci: liberiamo le due ruote dallo smog della città e sentiamoci liberi!



Pubblicato in: Turismo rurale

Tags: , , ,

Post relazionati

  • E se le biciclette si riprendessero la città?
  • Pubblica un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Potrai usare il seguente codice HTML:
    <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

    *