“Europa rurale in 80 giorni” arriva in Italia: tappa a Locorotondo

.

Ana Isabel Aranda e Juan Manuel Alfonzo, i due giornalisti spagnoli che stanno attraversando in furgoncino l’Europa rurale in 80 giorni, sono finalmente in Italia!
Hanno fatto tappa presso la “Masseria Serralta“, agriturismo a Locorotondo (Ba) e ci hanno inviato le loro impressioni.
Ecco il loro racconto e le loro fotografie: non fa mai male scoprire come ci vedono degli occhi stranieri. Buona lettura!Europa en 80 dias passa dalla Masseria Serralta a Locorotondo - TopruralAna e Juan: Arriviamo dalla Magna Grecia, a bordo di un traghetto che ci porta da Igoumenitsa a Brindisi: finalmente siamo nel tacco d’Italia, paese ricco di storia e dai paesaggi meravigliosi. Ai nostri occhi un nuovo mondo: qui si incontrano le acque del Mar Ionio e dell’Adriatico. Poco a poco saliamo d’altitudine fino a raggiungere la nostra destinazione, sull’altopiano delle Murgie, siamo in Puglia.

La Masseria Serralta sorveglia questo paesaggio privileggiato con vista su Locorotondo, “posto rotondo”, un paese magico ancorato al passato, a metà strada tra la barocca Martina Franca e la bella Costa dei Trulli, sul lato adriatico, epicentro di un territorio ricco di eventi culturali durante tutto l’anno.

La struttura che ci ospita è sovrastata da una torre con il tetto a falde – denominata pignon nel linguaggio dell’architettura – restaurata con rigore dalle sapienti mani dei maestri della pietra che da secoli, generazione dopo generazione, fanno della Valle d’Itria un posto unico al mondo.

Descrivere la forma dei trulli rappresenta un difficile esercizio di scrittura, ed in questo le fotografie che vi inviamo aiutano più di mille parole. Si tratta di un esempio di costruzione rurale originaria del XVII secolo, nata come una costruzione funzionale, utile per conservare strumenti e grano. Dall’umiltà dei tempi passati queste strutture ora sono diventare parte di un agriturismo degno di un re, chiaro esempio di sviluppo sostenibile e amore per le tradizioni.

Marta e Bengiamino, i proprietari, ci accolgono nel cuore della tenuta, un paradiso in  terra dove i tronchi degli ulivi secolari si arrampicano a creare strutture meravigliose, che ricordano le colonne salomoniche. È un luogo perfetto per dimenticare le difficoltà del mondo in cui viviamo.

Qui possiamo veramente far nostra la frase “Un altro mondo è possibile”: è questa la sensazione che ci pervade al godere dell’accoglienza di Marta e Bengiamino e dei piccoli dettagli della loro ospitalità, dalla colazione naturale ricca di prodotti della loro terra, ai dolci fatti in casa, ai fichi d’india e alla gentilezza.



Pubblicato in: Proprietari, Turismo rurale

Tags: , , , ,

Post relazionati

Pubblica un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Potrai usare il seguente codice HTML:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*