Il Bosco di Favara e il Bosco Granza: la foresta in Sicilia.

.

Come già sapete il 2011 è l’anno internazionale dell’Onu per le foreste ed ogni due mesi dedichiamo un post ad una riserva boschiva della nostra meravigliosa Penisola. Le sei foreste sono state scelte da voi e, dopo aver scritto della Foresta di Tarvisio e delle Foreste Casentinesi, oggi scendiamo in Sicilia: conosciamo il Bosco di Favara e il Bosco Granza!

La curiosità. I due boschi creano l’omonima Riserva Naturale Orientata, istituita dalla Regione Sicilia nel 1997. La foresta si estende per 3.000 ettari e l’aria incontaminata trova la sua cartina tornasole nella grande quantità di licheni sui rami e sulle rocce: assorbendo le sostanze nutritive direttamente dall’atmosfera, sono questi i primi organismi a soffrire l’inquinamento.

La flora. Come spesso accade, la presenza dell’uomo non va a braccetto con la natura incontaminata. Ed è così che le zone maggiormente conservate di queste foreste sono quelle meno accessibili, come le pendici del Monte Soprana. Il nucleo originario della vegetazione è formato da querce da sughero ma crescono in abbondanza roverelle e lecci. Diffusa anche la macchia mediterranea e la flora pre-forestale con il mandorlino, il biancospino, il rovo e la rosa canina.

La fauna. Nel parco troviamo un’ampia biodiversità animale: numerosi i cinghiali  (specie qui reintrodotta), le volpi, le donnole e le lepri appenniniche. Tra gli uccelli oltre al falco cuculo, il gheppio e i comuni pettirossi e usignoli, segnaliamo il Cobidugnolo di Sicilia, un passero autoctono scoperto proprio in questa zona nel 1900. Nello stagno di Bomes, vera e propria oasi biologica, troviamo pure varie specie di crostacei, oltre a una grande varietà di insetti.

Gli agriturismi in zona. I due boschi che danno il nome alla riserva naturale si trovano in provincia di Palermo. Per alloggiare ad un passo dalle foreste sono perfetti gli agriturismi a Sclafana BagniScillato o Alia. Arrivare in zona non è facilissimo, brutto sarebbe il contrario, e l’ente gestore della Riserva è l’Azienda Foreste. Contatti ed informazioni.



Pubblicato in: Turismo rurale, Viaggi

Tags: , , , , , , ,

Post relazionati

  • Visitiamo il Parco Nazionale del Gargano, lo sperone d’Italia
  • Ma quanto era bello quell’agriturismo?
    Era vicino a….
  • Gli agriturismi sulla Costiera Amalfitana diventano zona
  • Pubblica un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Potrai usare il seguente codice HTML:
    <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

    *