Scopri come calcolare i risultati della tua presenza sulle reti sociali

.

Il nuovo post della nostra serie su Agriturismi e reti sociali ti insegnerà come analizzare e calcolare i risultati della tua presenza sulle reti sociali e conoscere l’evoluzione della community dei “fan” sui differenti canali social. Andiamo per passi:

1. Prendiamo confindenza con gli strumenti di analisi gratuiti propri di Facebook e Youtube:

Facebook Insights: strumento di statistiche proprio di Facebook, offre una sufficiente mole di informazioni come ad esempio vari grafici sull’evoluzione del numero dei tuoi fans, statistiche demografiche, numero di interazioni… Dovrai decidere quali siano gli indicatori che ritieni più interessanti ed utili. Noi consideriamo la “portata” per seguire il livello di penetrazione dei nostri contenuti tra i nostri fan diretti e le loro sfere di influenza, i loro amici. Non dimenticare che è importante controllare i risultati relativi al contenuto che pubblichi sulla tua pagina, per eventualmente modificarne stile o tipologa.

Youtube Analytics: le statistiche integrate con il tuo account Youtube. Potrai così monitorare la viralità dei tuoi video, i principali dati demografici relativi agli utenti e la loro provenienza geografica.

2. Per il momento Twitter non offre uno strumento gratuito di statistiche, ti consigliamo quindi di prendere confidenza con qualche applicazione esterna come:

SocialBro: applicazione molto utile, gratuita, che organizza velocemente ed in una forma semplice ed intuitiva tutta una serie di informazioni suoi tuoi followers come vari indicatori di influenza, evoluzione, classifica degli utenti più attivi, i migliori orari per inviare i tuoi tweets in relazione alla presenza on-line dei tuoi influencer…

Tweetstats: Strumento che ti aiuta nell’analisi della tua presenza su Twitter: orari e giorni della settimana in cui sei più attivo, utenti con i quali interagisci di più ed utenti che con più frequenza rispondono o ridiffondono i tuoi cinguettii.

Tweeteffect: questa curiosa (e non affidabilissima) applicazione cerca di associare ogni tuo tweet ad eventuali utenti persi o guadagnati. Divertente e potenzialmente interessante.

Tweetreach: Strumento molto utile, gratuito in prova e per un numero limitato di tweets, che offre un’analisi approfondita e dettagliata della tua influenza su Twitter. Da provare, specialmente nella sua versione a pagamento, in caso di eventi che prevedano un’importante attività di comunicazione su twitter.

3. Crea un foglio di calcolo Excel e configura il tuo formato KPIs (Key Performance Indicators) introducendo i valori che desideri seguire nella loro evoluzione. Non ti far spaventare dal parolone, non è altro che un normale foglio di calcolo che ti consentirà di seguire l’andamento dei fattori da tenere in considerazione per trarre delle conclusioni dalla tua attività sulle reti sociali. Abbiamo creato un file base che puoi scaricare: tabella KPIs per le reti sociali (file Excel, 10kb). Ricorda che gli indicatori rilevanti, e quindi da seguire, li decidi te adattandoli alle tue necessità, la tabella rappresenta solo una buona base di partenza.

4. Non ti ossessionare con l’analisi, non ogni settimana si raggiungono gli stessi risultati e tabelle come queste devono tornarti utili nel medio e lungo periodo per poter modificare il tuo comportamento in Rete, adattandolo a ciò che vedi funzionare meglio. In ufficio dedichiamo al tema una riunione al mese, non ti angosciare troppo pensandoci ogni giorno!

5. Tutto questo lavoro deve essere finalizzato a misurare le conversioni dai tuoi canali social, sarebbe a dire a tener d’occhio le visite effettive che le tue reti sociali creano verso la tua pagina web o la tua scheda su Toprural. Come le calcoliamo? Ti consigliamo Google Analytics, un servizio gratuito e veramente completo che analizza al 360º il comportamento dei visitatori di un sito web. La guida ufficiale di Google Analytics potrà aiutarti nei primi passi.

Questi sono i principali “trucchi” che utilizziamo abitualmente in ufficio, anche se sperimentiamo molto. Li conoscevi già tutti? Ce ne suggerisci di nuovi? I commenti sono a vostra disposizione!



Pubblicato in: Agriturismo e Reti Sociali

Tags: , ,

Post relazionati

  • “Facebook fidelizza, dal blog capisci cosa offrire, su Twitter incontri il mondo”: intervista a Giuseppe di Pizzicato Eco B&B
  • Calcola il grado di influenza del tuo agriturismo sulle reti sociali
  • Come creare un blog per il tuo agriturismo
  • Pubblica un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    *

    Potrai usare il seguente codice HTML:
    <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>