“Napule è”

.

Lo scandalo immondizia nel napoletano ha portato ingenti problemi (come se già non ne avessimo) in Italia. Da tempo ormai Napoli convive con i propri rifiuti, che riempono marciapiedi, sbarrano il passo alle passeggiate abituali, bloccano le strade ed impediscono l’entrata in uffici, case e scuole.

Un settore molto colpito sembra essere quello del turismo. Soprattutto negli altri continenti il Belpaese ha perso molto lustro e non sarà facile riconquistare la leadership del turismo mondiale.

I dati sul turismo parlano di un calo del 20 % dei viaggi nel territorio campano dai primi mesi di gennaio, Pasqua e vacanze varie non hanno offerto segnali incoraggianti; per l’estate, la paura di un nuovo picco verso il basso, ha portato alla creazione di un’importante iniziativa denominata Easy Napoli, volta a promuovere sconti sui viaggi nel capoluogo campano.

foto5.jpg

Certo le immagini delle tv fanno il giro del mondo, in poco tempo Napoli e dintorni stanno perdendo tutta la loro tipica bellezza, solarità ed allegria…ma è tutto vero? Napoli è veramente la città più sporca del mondo? Possono dei problemi di rifiuti e discariche (seppur gravissimi) rovinare la reputazione di una delle città più belle ed importanti d’Italia?

Non vogliamo aprire Il concorso della città più sporca del mondo (anche se siamo convinti che non lo vincerebbe Napoli), perchè ci piace pensare in un mondo pulito, in un inquinamento inesistente, in un senso civico forte e presente da parte del cittadino. Abbiamo solo voglia di ricordare che lo spendore di Napoli non è svanito, sognamo una rapida e definitava risoluzione del problema immondizia.

Utopia o raeltà? Credi sia possibile far rialzare Napoli da questa situazione? E cosa potremmo fare per aiutare i napoletani?

Più informazioni: Regione Campania, Comune di Napoli, Ecoblog, Legambiente.

Pierpaolo Fazio



Pubblicato in: Ecologia, Generale

Tags: , ,

Post relazionati

  • Gli agriturismi vicino alle Bandiere Blu 2012, le spiagge più belle d’Italia
  • In Abruzzo d’inverno con i Trabocchi
  • Lecce ed il Salento: tempo di vacanze!
  • Pubblica un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Potrai usare il seguente codice HTML:
    <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

    *