Più di un agriturismo su quattro è pet-friendly

.

Più di un agriturismo su quattro in Italia, il 28%, è pet-friendly. Il turismo rurale infatti, in quanto a contatto con la natura, si presta meglio di altri ad una vacanza in compagnia del nostro cane o gatto. Toprural.it, analizzando i più di 12.500 agriturismi presenti nel portale, ha stilato la classifica delle regioni che più di altre scommettono sull’accoglienza pet-friendly.

Agriturismo pet-friendly, Pratovalle
Cresce la media nazionale. Lo studio sulla densità degli agriturismi pet-friendly è alla sua seconda edizione. Confrontando i dati notiamo come la percentuale media di agriturismi abilitati sia al 28%, contro il 27% per l’anno 2009. Siamo davanti quindi ad un leggero aumento, ad una tendenza accennata che ben fa sperare per l’evoluzione del sistema nei prossimi anni.

Le strutture pet-friendly aumentano del 4,5%. La Basilicata e la Toscana sono le regioni dove si è notata una importante impennata dell’offerta di questo genere. Nella regione del sud infatti l’aumento è stato del 12,5% mentre in Toscana, e questo dato è più significativo essendo molto maggiore il numero delle strutture totali, la crescita del pet-friendly è del 9,1%.

La densità su base nazionale. Invariata ad un anno di differenza la classifica delle regioni che più agriturismi pet-friendly apportano al totale nazionale, Toscana e Umbria, e di quelle che meno, Basilicata e Calabria.

La densità interna. Se invece analizziamo la percentuale di agriturismi pet-friendly interna ad ogni regione si nota come siano Piemonte e Valle d’Aosta, rispettivamente con 37,9% e 36,8%, le regioni più virtuose. In coda alla classifica, come per l’anno 2009, troviamo invece Campania (13,2%) e Sardegna (19,6%).

La Tabella.

Regione
Base Di cui pet-friendly Percentuale pet-friendly interna Percentuale pet-friendly sul totale nazionale Crescita del pet-friendly rispetto al 2009
Toscana 2733 682 25,0% 19,6% +9,1%
Umbria 1643 520 31,6% 14,9% +4,2%
Piemonte 927 351 37,9% 10,1% +2,0%
Trentino Alto Adige 889 320 36,0% 9,2% +0,0%
Marche 670 220 32,8% 6,3% +3,3%
Emilia Romagna 661 217 32,8% 6,2% +2,4%
Lazio 608 142 23,4% 4,1% +5,2%
Veneto 548 135 24,6% 3,9% +6,3%
Lombardia 715 132 18,5% 3,8% +4,8%
Liguria 356 117 32,9% 3,4% +2,6%
Puglia 492 110 22,4% 3,2% +4,8%
Sardegna 460 90 19,6% 2,6% +5,9%
Valle d’Aosta 228 84 36,8% 2,4% +2,4%
Sicilia 388 88 22,7% 2,5% +8,6%
Abruzzo 355 77 21,7% 2,2% +2,7%
Friuli-Venezia Giulia 214 72 33,6% 2,1% +7,3%
Campania 363 48 13,2% 1,4% +4,3%
Calabria 134 40 29,9% 1,1% +0,0%
Basilicata 117 36 30,8% 1,0% +12,5%
Molise 39 5 12,8% 0,1% +6,4%
Totale

12.501 3.481 27,7% 100%
4,5%

Nota: I dati appena elencati sono ricavati dal database delle strutture agrituristiche del portale Toprural in data 8 aprile 2010. Nel calcolo delle “classifiche” non si è tenuto conto della regione Molise a causa del basso numero di strutture presenti.

La situazione in Francia e Spagna. Studiando la densità di agriturismi pet-friendly in Spagna e Francia notiamo come nella penisola iberica la percentuale di agriturismi che accettano animali sia leggermente più alta, attestandosi al 29%. In Francia invece la percentuale è più bassa, fermandosi al 22%.

Gli abbandoni ridotti della metà.

Secondo l’osservatorio del Ministero degli Interni, nell’estate 2009 gli animali domestici abbandonati dai padroni sulla via delle vacanze sono stati quasi 6 milacontro i 12 mila dell’estate 2008: si tratta di una buona notizia che non deve però far abbassare la guardia su quella che è un’abitudine tristemente nota. La possibilità quindi di poter passare le vacanze con l’amico a quattro zampe quindi non può che essere ben vista.

.

Scarica il documento Download del comunicato stampa (pdf, 165Kb)

La diffusione del presente comunicato stampa è libera. Si richiede solamente di riportare correttamente il collegamento alla fonte (http://www.toprural.it)



Pubblicato in: Comunicati Stampa, Professionisti

Tags: , , ,

Post relazionati

  • La spesa per una vacanza in agriturismo in Italia: 38,5 euro a persona in alta stagione
  • Le destinazioni più ricercate nel 2012 dai turisti rurali italiani
  • L’estate 2012 del turismo rurale
    I 10 Comuni più ricercati dai turisti slow
  • Pubblica un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Potrai usare il seguente codice HTML:
    <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

    *

    1. noi siamo sempre lieti di accogliere nel nostro agriturist animali di piccola/media taglia,abbiamo già due boxer ma sono buoni e vengono chiamati i cani baby sitter, ma sono grossi e maschi,sicchè ci dobbiamo organizare bene per poter ricevere turisti con altri cani!!

    2. Una bellissima cosa per i nostri amici animali!!!:)