Come ti risolvo, nel mio piccolo, la crisi economica

.

La crisi economica e le logiche della finanza mondiale stanno mettendo in seria difficoltà le politiche economiche di molti stati europei, tra cui la Spagna e la nostra Italia.
Oggi vogliamo proporvi una rilettura “microeconomica” ed ecologica dei principali temi caldi del momento.

Le borse vanno giù? E noi utilizziamo le borse riciclabili! Le buste di plastica inquinano, si rompono  e, cosa non da poco, non possono più per legge essere prodotte. Le alternative? Buste di bioplastica, in carta rigida, in cotone o plastica telata.

Il prezzo del petrolio non ci fa dormire la notte? Approfittiamo del car-pooling! Parliamo di una splendida forma di mobilità sostenibile che, grazie alla condivisione dei mezzi di trasporto, ci fa risparmiare non poco sul costo della benzina oltre a farci inquinare meno. Sono già diverse le pagine web che offrono a conduttori e passeggeri una piazza dove incontrarsi ed organizzare nuovi viaggi.

L’economia è stagnante? Beh, sono stagnanti anche le piscine biologiche. Alternativa alle piscine tradizionali, le piscine biologiche sono dei veri e propri ecosistemi che sfruttano le qualità delle piante acquatiche nel depurare ed ossigenare la nostra piscina. I vantaggi? Spese di manutenzione minime, zero inquinamento, consumo minimo di acqua, splendido impatto visivo.

Le vostre azioni si stanno rivelando un disastro? Rispondiamo con le buone azioni per risparmiare in casa inquinando meno! Sono poche e basiche le regole per rendere la nostra casa ecocompatibile e con una spesa tutto sommato modesta possiamo anche dire addio alle bollette della luce: pensiamo ad esempio all’utilizzo della geotermia domestica e all’energia fotovoltaica.

Impressionati dalla violenza dei mercati? Diamoci tutti alla guerriglia, ma quella verde! Il Guerrilla Gardening è un collettivo di persone, aperto a tutti, che lotta contro il grigio ed il nero dei centri urbani per riportare il verde in città. Questi eroi disseminano nuove aiuole per la città, lanciano bombe di semi nei giardini abbandonati, liberano nei parchi pubblici gli abeti di natale. Non sei così “estremo”? Impara a recuperare l’acqua piovana per curare il tuo giardino, le piante da balcone o lavare i piatti e risparmiare sulla bolletta.

Ovviamente questo post non è che un gioco, un esperimento, ma è ricco di link a contenuti interessanti.
Risparmiare ed essere “green” non è più una moda, è oramai un obbligo. Unisciti a noi!



Pubblicato in: Ecologia

Tags: , , , , , , , , ,

Post relazionati

  • Torniamo a casa per Natale con il car pooling
  • Pubblica un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Potrai usare il seguente codice HTML:
    <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

    *