Il turismo rurale italiano arriva a 245 milioni di utenti grazie a Toprural e HomeAway

.

Da oggi, i più di 11.000 agriturismi italiani, spagnoli, francesi e portoghesi presenti su Toprural, motore di ricerca dedicato leader in Europa, saranno presenti in 21 nazioni in tutto il mondo. Stati Uniti, Brasile, Australia, India, Germania ed Inghilterra: gli agriturismi di Toprural saranno visibili in 23 portali del gruppo HomeAway in 12 differenti lingue.

L’iniziativa, realizzata dal gruppo HomeAway, offrirà al settore agrituristico italiano una visibilità internazionale senza precedenti: i 23 nuovi canali, tra cui fewo-direkt.de in Germania, abritel.fr in Francia e vrbo.com negli Stati uniti, sommano infatti 245 milioni di visite uniche all’anno*.

agriturismi toprural homeaway

Clicca sull’immagine per ingrandirla

Gli agriturismi e le strutture rurali italiane visibili in tutto il mondo
L’incremento di visibilità si contestualizza in una congiuntura economica poco favorevole caratterizzata dalla diminuzione della domanda di turismo interna e dalla necessità di sostenere l’occupazione del settore. Le strutture rurali presenti su Toprural raggiungeranno così un bacino di 245 milioni di utenti unici ed in forma completamente gratuita.

Si aprono così nuove porte per il turismo rurale italiano che grazie alla nuova visibilità, al di là della consueta domanda straniera francese, tedesca, inglese, americana e spagnola, può ambire a conquistare nuovi mercati come quello australiano e canadese, ma anche attrarre turisti rurali da nazioni emergenti come quelle dell’America Latina, Messico o Brasile, e dell’Asia, come l’India. La nuova domanda di turismo rurale internazionale sarà inoltre tesa a destagionalizzare l’occupazione del settore agrituristico.

Una nuova visibilità per i proprietari di strutture rurali italiane
“Allargare la visibilità del turismo rurale – ci racconta Angela Bruno dell’agriturismo Pian di Marte a Passignano sul Trasimeno, Perugia – ci mette finalmente in grado di concorrere con il grandi canali di vendita, offrendo al cliente la possibilità di ricercare tra le tante tipologie in cui si declina il turismo verde, dalle grandi strutture con servizi 4 stelle a quelle familiari, più semplici e autentiche nello spirito “rurale”: questo su un mercato globalizzato significa garantire la possibilità a qualsiasi tipologia di clientela, dalla più esigente a quella più spartana, di soggiornare in una cornice di campagna.

La possibilità di raggiungere gratuitamente questi enorme quantità potenziale di clienti – conclude – farà in modo che venga apprezzata la singolarità di ogni proposta, evitando che il mondo agrituristico si uniformi per aderire a un’immagine preconfezionata simile in tutta Europa”.

La principale offerta mondiale di affitti turistici
Dal punto di vista strategico, l’inclusione degli agriturismi di Toprural nei 23 portali internazionali del gruppo HomeAway non è che un nuovo passo nel processo di integrazione della compagnia nella rete del gruppo leader mondiale per gli affitti turistici e le case vacanza, processo avviato un anno fa con l’acquisto di Toprural da parte el gruppo HomeAway.

Allo stesso tempo, il processo di integrazione in corso risponde all’interesse della compagnia americana di far arrivare l’offerta di agriturismi europei di Toprural al più vasto pubblico possibile, quello mondiale. Così dichiara Aurelie Lepercq, direttrice regionale di HomeAway per il Sud Europa: “Siamo profondamente convinti del grande interesse del pubblic straniero verso il turismo rurale in Italia ed in Europa. Questa iniziativa offre una nuova vetrina internazionale ai proprietari delle strutture presenti su Toprural, e allo stesso tempo ci permette di garantire ai turisti, garantendo più di 700.000 proprietà in 171 nazioni, la maggior offerta mondiale di affitti turisti”

*Dati aggregati relativi agli utenti unici che hanno visitato nell’ultimo anno i portali del gruppo HomeAway (finestra dal 31 marzo 2012 al 31 marzo 2013). Il risultato annuale corrisponde alla somma degli utenti unici/mese dei 23 portali analizzati e non esclude gli utenti unici duplicati (dati relativi ad uno stesso utente che visita più portali del gruppo). Definizione di utente unico secondo i canoni di Google Analytics.

Link:

L’utilizzo del comunicato stampa è libero ma ti chiediamo solamente, in caso di diffusione in altri canali di comunicazione, una segnalazione con link attivo al nostro portale http://www.toprural.it.



Pubblicato in: Comunicati Stampa

Tags:

Post relazionati

  • HomeAway acquisisce Toprural
  • Pubblica un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Potrai usare il seguente codice HTML:
    <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

    *