Torniamo a casa per Natale con il car pooling

.

Si avvicinano le vacanze di Natale e molti di noi torneranno a casa per rivedere i propri cari, le proprie famiglie, la propria terra, spesso percorrendo distanze ragguardevoli. Molti passeranno nottate in treno o lunghe ore imbottigliati in autostrada, magari per assaporare lo zampone della suocera. Perchè allora non cercare almeno di rendere il viaggio più divertente, approfittandone per conoscere gente nuova e, già che ci siamo, risparmiare?

Il car-pooling è un’interessante forma di mobilità sostenibile e consiste nella condivisione di un’automobile, per viaggi lunghi o corti, occasionali e frequenti, con il fine di condividere le spese in carburante e, viaggiando, conoscere gente nuova.

Modalità molto diffusa nel nord Europa e negli Usa, dove si incoraggia la pratica con corsie preferenziali, segnaletica ad-hoc e sconti sul carburante, questa bella forma di viaggiare sta lentamente entrando anche nelle abitudini di noi italiani, normalmente pigri e “individualisti”.  Per venire incontro ai pionieri italici del servizio, dal 2009 Autostrade per l’Italia ha introdotto una riduzione del pedaggio sulle autostrade A8 e A9: le auto “condivise” pagheranno meno. Ci auguriamo presto di poter scrivere di iniziative simili in giro per la Penisola.

Un’altro problema prettamente logistico legato al car-pooling è l’organizzazione del viaggio: dove e come trovare persone disposte a viaggiare con noi o come incrociarci con automobilisti disposti ad ascoltare 6 ore di racconti sulla mia prima comunione? Nessun problema! Molti sono i portali specializzati grazie ai quali, dopo una semplice registrazione, poter visionare un immenso database di “piloti” e “accompagnatori”! Eccone qualcuno:

  • RoadSharing, facile e veloce, anche sulle reti sociali.
  • ViaggiaInsieme veloce ed intuitivo, dalla prima schermata.
  • Tandemobility con la sua sezione news sempre aggiornata.
  • PostoInAuto offre una sezione dedicata al solo car pooling al femminile, massima sicurezza.
  • CarFriends per offrire anche a pagamento passaggi occasionali in auto.
  • Passaggio dove troverai anche possibilità di viaggi in Europa, per i più avventurieri!

Ricorda le parole d’ordine: risparmio, mobilità sostenibile, nuove conoscenze, riduzione del traffico. Ultima cosa: evita di parlare della prima comunione 🙂 !



Pubblicato in: Ecologia

Tags: , , , , , , , ,

Post relazionati

Pubblica un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Potrai usare il seguente codice HTML:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*


  1. Luchino dice:

    Ciao,
    vi segnalo anche http://www.bring-me.it che quest’anno ha inserito un’ampia recensione dei più bei mercatini di Natale in Italia.


  2. Chiara dice:

    Vi voglio far conoscere questo sito:

    http://www.avacar.it

    Registrandovi sul sito potrete scoprire se ci sono utenti che viaggiano sulla stessa vostra tratta e offrirvi come guidatori o passeggeri.
    I vantaggi?
    1 Si dà una mano all’ambiente.
    2 Si conoscono tante persone con le quali anche in futuro potrete viaggiare.
    3 Le spese della benzina e tutte le spese del viaggio vengono divise!!!