Un anno in una sola busta (di spazzatura)

.

Cara, esco a buttare la spazzatura!“. “Ma se l’abbiamo buttata solo l’anno scorso, tu mi tradisci!“. Sarà questo uno dei discorsi tipici di una famiglia del cuore dell’Inghilterra, la famiglia Strauss, simpatica compagnia composta da moglie marito e giovane figlia. I tre hanno lanciato per il secondo anno consecutivo una sfida molto particolare: produrre la minor quantità possibile di spazzatura. E così, riciclando, riutilizzando e autoproducendo sono riusciti nel 2009 a riempire un solo bidone di rifiuti. L’allegra famiglia ci ha preso gusto e nel 2010 si è superata: tutti gli avanzi di un anno sono entrati in una sola busta! Ma come avranno fatto?

Il fulcro della tecnica elaborata dalla famiglia Strauss è riassumibile in una parola: riutilizzo. Gettate le buste di plastica, i tre utilizzano i sacchetti di cotone. In casa solo bottiglie e contenitori di vetro, riutilizzabili. I rifiuti umidi si trasformano in fertilizzante tramite il compostaggio, il fertilizzante viene utilizzato in un piccolo orto ricavato nel giardino di casa. Carne e ulteriori alimenti vengono comprati in mercati della zona, sfruttando così il km.0. Vestiti vecchi e oggetti che non vengono più utilizzati vengono dati ad associazioni di carità o donati ad altre famiglie bisognose, mentre i mobili vecchi vengono utilizzati come combustibile per la stufa che, assieme all’energia ricavata da pannelli solari, riscalda la casa. Persino le confezioni dei regali natalizi dei bambini hanno trovato un nuovo impiego: riadattate fanno da sostegno alle piante di pomodoro dell’orto. Trovate l’elenco completo dei trucchi, con foto e video, nel sito web della stessa famiglia (sempre in inglese).

In un’intervista alla BBC (link in inglese), il macellaio del paese si dichiara impressionato dai risultati della famiglia Strauss ed è convinto che la buona condotta dei tre “estremisti” abbia contribuito a modificare le abitudini di molti dei residenti del piccolo centro vicino Bristol. La polemica in Inghilterra è però servita. L’opinione pubblica si divide infatti tra chi elogia gli Strauss e chi invece afferma che una buona abitudine, elevata a regola ferrea, abbia in sé qualcosa di maniacale. E voi? Cosa ne pensate?



Pubblicato in: Ecologia

Tags: , , , , ,

Post relazionati

  • Come riscaldare (e raffreddare) la tua casa con la geotermia
  • La casa ecocompatibile è aperta a tutti: 8 regole basiche da seguire
  • In vacanza proteggiti: scegli bene la plastica da usare
  • Pubblica un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Potrai usare il seguente codice HTML:
    <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

    *