Un’oasi a portata di mano

.

WWFLo scorso settembre ha riaperto al pubblico Il Monumento Naturale di Piano Sant’Angelo, un oasi del WWF a cavallo dei comuni di Corchiano e Gallese. La riapertura è stata possibile grazie ad un’intervento della regione Lazio che, con un finanziamento di 150.000 €, ha permesso un rinnovamento delle strutture e la realizzazione di importanti interventi ambientali.

L’Oasi è caratterizzata dalla presenza di altopiani di origine vulcanica, profondamente incisi da corsi d’acqua che determinano l’esistenza di profondi canyon tipici del paesaggio etrusco, formando degli angoli di natura selvaggia. Inoltre il territorio conserva preziose testimonianze storico archeologiche per la presenza dei Falisci, un’antica popolazione che ha lasciato in eredità esempi di tombe rupestri ed un acquedotto.

Monumento Naturale di Piano Sant'Angelo

Il Monumento Naturale è aperto tutto l’anno ed in ogni stagione il WWF organizza delle interessanti escursioni guidate, ecco alcune delle proposte primaverili:

– 22 marzo: la mitologia degli alberi, visita tematica al Percorso Natura;

– 26 aprile: le piante tintoree e dimostrazione di tintura naturale;

– 1-3 maggio: natura, storia e sapori dell’Agro Falisco;

– 31 maggio: Fiori ed Infiorata, visita tematica sulle orchidee e fioriture;

– 14 giugno: acquedotti, tombe ed antiche vie romane.

Altri appuntamenti: Calendario delle attività primaverili.

Più informazioni: Provincia di Viterbo, Regione Lazio.



Pubblicato in: Ecologia, Eventi

Tags: ,

Post relazionati

  • Viaggio alla scoperta dei marmi di Michelangelo
  • Il Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, una vacanza perfetta.
  • Gli acquedotti Romani, riscopriamo l’acqua pubblica dei nostri antenati.
  • Pubblica un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Potrai usare il seguente codice HTML:
    <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

    *